La Corea, “terra della calma mattutina”

Posizione e confini
c

La Corea si trova nella parte orientale del continente asiatico. Il territorio coreano comprende la penisola tra i fiumi Amnok-kang e Duman-gang. Ad est e ovest, numerose isole (ben 4.198) completano la sua estensione territoriale. La Corea si trova sul 9° fuso orario del meridiano di Greenwich e si estende per circa 222.209 chilometri quadrati di cui oltre 5.974 appartengono alle isole. La lunghezza massima da nord a sud è di 1.127,16 chilometri.
Il fiume Amnok-gang è in pratica la frontiera naturale con la Repubblica Popolare Cinese (146 km.) e la Federazione Russa (19 km.).
I confini terrestri misurano in totale 1.369,37 km., le coste misurano 18.019,74 km. (incluse le isole) ovvero 7.809,27 km. (considerando la sola penisola).

Monti
I monti ricoprono il 75% del territorio coreano, la cui altitudine media si attesta sui 482 metri. Il punto più alto sul livello del mare è il Paektu-San, 2.750 metri, nel nord del paese. Il Paektu-San è un monte di origine vulcanica, il cui cratere è occupato dal lago Tcheundji che ha una superficie di 19.000 metri ed una profondità di 230 metri. Il monte Paektu è considerato il monte sacro della Rivoluzione coreana e per le sue bellezze naturali è parte del tesoro nazionale del paese.
Altri massicci e catene montuose da menzionare sono il Kumgang-San, il Myonhyang-San, il Taibaik-San, il Djiri-San e il Halla-San. Il più celebre di questi, il monte Kumgang, è celebre per le sue oltre 12 mila cime, per la conformazione delle sue rocce, per la bellezza delle cascate e per le 710 specie di uccelli che vi abitano.
Le pianure seguono unicamente il letto dei fiumi ed i litorali, e sono sfruttate intensamente per scopi agricoli.

Mari
La Corea si specchia su due mari: il Mare della Corea Orientale, con oltre 2.000 isole, ed il Mare della Corea Occidentale. I golfi più importanti sono il Dongjoseun ed il Seudjoseun.

Clima
Pur essendo una penisola relativamente stretta, la Corea ha un clima continentale. La temperatura media annuale è di 24° Celsius. In agosto, il mese più caldo, la temperatura media tocca i 24° mentre a gennaio scende a -6°.
La media annuale delle precipitazioni è di circa 1.100 mm, dei quali il 50-60% nei mesi estivi.

Corsi d’acqua e laghi
Tra i numerosi fiumi, il già citato Amnok-gang (821 km.), il
Raktong-gang, il Duman-gang, il Han-gang ed il Taedong-gang (450 km.) che attraversa la capitale Pyongyang. I principali laghi naturali sono il Tcheundji, il Kwangpo, il Djangyeun mentre tra quelli artificiali ricordiamo il Soupoung, il Djangdjin, il Dongnogang, il Yeunpoung, il Seuheung ed il Manpoung.
I corsi d’acqua utilizzati per la produzione di energia forniscono attualmente più di 10.000.000 kW.

Flora
I boschi coprono il 73% del territorio coreano, ed includono circa 1.100 specie vegetali di cui 150 di alberi. 700 sono le specie di piante medicinali, 200 quelle commestibili e 450 quelle utilizzabili nell’industria. Il fiore nazionale è la magnolia.
La medicina tradizionale si avvale da sempre di molte specie, una tra tutte la radice conosciuta come ginseng (insam in coreano).

Fauna
Le specie di vertebrati presenti in Corea sono circa 1.000, tra cui 100 rarità endemiche. L’animale simbolo è la tigre coreana, ma rappresentativi sono anche la capra Bokdjak e l’orso, oltre che numerosi uccelli.

Geografia politica
La Repubblica Popolare Democratica di Corea è divisa, dal punto di vista amministrativo, in 9 province e 4 municipi:

        Municipio di Pyongyang
        Pyeung-an del Sud-------------Pyeungseung
        Pieung-an del Nord------------ Sinydjou
        Djagang-------------------------Kanghye
        Ryanggang---------------------Hyesan
        Hamkyeung del Nord-------------Tcheungdjin
        Hamkyeung del Sud-------------- Hamheung
        Kangweun-------------------------Weunsan
        Hwanghai del Nord--------------- Sarweun
        Hwanghai del Sud---------------- Haidjou
        Municipio di Kaiseung
        Municipio di Najin Songbong - Si
        Municipio di Nampo - Hi

fonte:
KFA-Romania